STOP al provvedimento USA su rifugiati e immigrazione

Il mondo non può stare a guardare mentre l'ordine esecutivo del presidente USA Donald Trump chiude la porta in faccia a migliaia di persone costrette a fuggire dal loro paese. Oxfam chiede ai leader di tutto il mondo di esprimersi pubblicamente contro il provvedimento invitando ad annullarlo, e a impegnarsi per l'accoglienza delle persone in fuga.

INVIA ORA QUESTO MESSAGGIO AL PRESIDENTE GENTILONI:

Gentile Presidente Gentiloni,

Le scrivo per esortarLa a esprimersi pubblicamente contro il recente ordine esecutivo dell’amministrazione USA che sancisce la sospensione degli arrivi di rifugiati e un blocco all’immigrazione basato su nazionalità e religione. I rifugiati colpiti da questa decisione sono tra le persone più vulnerabili del mondo: donne, bambini e uomini che fuggono da gravi violenze e perdite inimmaginabili.

L’Italia, in passato terra di emigrazione verso molti paesi, compresi gli Stati Uniti, sta oggi già dando prova di un innegabile impegno nell’accoglienza di migranti in fuga da guerre, abusi e violenza. Proprio in linea con tale impegno, La invito a esprimersi pubblicamente nel modo più chiaro e forte possibile contro questo ordine esecutivo e a chiedere l’annullamento di tale atto.

Le chiedo anche di rispettare al più presto gli impegni presi dall’Italia all’interno del programma europeo di reinsediamento di rifugiati, aumentando gli sforzi per offrire ospitalità ai rifugiati considerato che a oggi solo un terzo della quota stabilita per l’Italia è stato accolto. Le chiedo inoltre di dichiarare la propria disponibilità ad accogliere anche quelle persone a cui ora viene negata la possibilità di accedere a un rifugio sicuro negli Stati Uniti.

Cordiali saluti,